Home

Loading the player...

LO STUDIO PROFESSIONALE CE.D.AP.

Lo studio Professionale Ce.D.Ap. ha sede a Bagheria e Palermo e si occupa di diagnosi e trattamento dei principali disturbi psicopatologici del bambino e dell’adulto oltre a configurarsi come centro di Psicoterapia infantile ed adulta. È composta da diversi professionisti specializzati (Psicologi, Neuropsichiatri Infantili, Logopedisti, Terapisti ABA, Ortottisti) che operano secondo un modello integrato di équipe.

IL MODELLO DI LAVORO

Il Centro opera secondo il modello Cognitivo Comportamentale. Per la diagnosi e il Trattamento dei Disturbi di Apprendimento (Dislessia, ecc.) e dei Disturbi comportamentali, fa riferimento alle Linee Guida in materia e alle più recenti indicazioni della Consensus Conference. Il Centro nella veste dei suoi responsabili, è inoltre associato AIRIPA (Associazione Italiana per la Ricerca nella Psicopatologia dell’Apprendimento) e AIDAI (Associazione Italiana Deficit di Attenzione e Iperattività).

Il punto di forza è la Psicoterapia Infantile e Adulta che utilizza il modello CBT di terza generazione e in particolare l’ACT e la Mindfullness per il trattamento dei disturbi d’ansia, dell’umore, del comportamento, ecc

LA TERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE DI TERZA GENERAZIONE

L’ACT come dice il nome stesso è un’ azione, ma non un’azione qualsiasi: si tratta di un’azione guidata dai valori, da ciò che è davvero importante per la persona e che diventa il motore del cambiamento comportamentale. Ma è anche un’azione consapevole e per questo utilizza la Mindfullness: per aiutare a spegnere il pilota automatico che ci conduce in circoli autobloccanti e diventare consapevoli di ciò che accade per poterci permettere di scegliere che direzione dare alla nostra vita. ACT vuol dire quindi impegnarsi nell’intraprendere azioni che arricchiscono la nostra esistenza, ma anche accettare ciò che non possiamo modificare e che è fuori dal nostro controllo personale.

Per avere un’idea più estesa della terapia ACT si ci può collegare al seguente sito: http://www.act-italia.org/doceboCms/index.php?special=changearea&newArea=52

Principi cardine della TCC:
– La TCC è orientata all’obiettivo e focalizzata sul problema
– La TCC inizialmente enfatizza il presente (qui ed ora)
– La TCC è educativa, mira a insegnare al paziente a essere
terapeuta di se stesso, ed enfatizza la prevenzione delle
ricadute
– La TCC mira a essere limitata nel tempo
– La TCC è basata su dati scientifici empiricamente dimostrati

I DISTURBI DEL NEUROSVILUPPO

I disturbi del neurosviluppo si caratterizzano per la presenza di un deficit o di un’alterazione nell’acquisizione delle competenze in una o più aree evolutive (cognitiva, neuropsicologica, affettiva) e possono compromettere il funzionamento personale, sociale, scolastico o lavorativo. Questo tipo di disturbi insorgono nel corso dei primi anni dello sviluppo. In alcune forme è più evidente una componente neurologica, in altre prevale una componente neuropsicologica e/o cognitiva, in altri prevale la componente psicologica.
I disturbi del neurosviluppo di cui ci occupiamo sono:
– Disturbi Specifici dell’Apprendimento
– Disturbo dell’Attenzione/Iperattività
– Disabilità Intellettive
– Disturbi della comunicazione (del linguaggio)
– Disturbi del movimento

– Disturbi dello Spettro autistico (modello ABA)

I Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA), conosciuti con i termini di dislessia, disgrafia, discalculia , ecc. sono disturbi dello sviluppo che determinano difficoltà rilevanti nell’acquisizione delle abilità scolastiche, in assenza di ritardo cognitivo. Spesso possono causare manifestazioni psicologiche e relazionali disturbate, in particolare ansia da prestazione ed evitamento delle attività. In Italia la dislessia evolutiva interessa circa un bambino ogni 30. Oggi la legge n°170 del 08/10/2010 riconosce l’importanza della prevenzione, diagnosi e trattamento di tali disturbi.